Corso base di scrittura creativa 2018/19

Doris-Lessing-writing
Doris Lessing

 

CORSO DI SCRITTURA CREATIVA

Libreria Popolare, via Tadino 18, Milano

da martedì 23 ottobre 2018, h 18.15

 

 

Insegnanti

Matteo B. Bianchi, Mariarosa Bricchi, Maurizio Cucchi, Giorgio Fontana, Bruna Miorelli, Marta Morazzoni, Mauro Novelli, Alessandro Robecchi, Gianni Turchetta, Hans Tuzzi.

 

Argomenti delle lezioni

  • La descrizione (neutra o emozionale, breve o ampia).
  • Come cinema e serie televisive condizionano la scrittura odierna (cosa accettare, cosa evitare).
  • Protagonisti e coprotagonisti.
  • Come gestire il materiale autobiografico nella propria narrazione.
  • Rappresentare il pensiero, sentimenti e percezioni.
  • L’attacco nella prima stesura non sempre è quello buono: come intervenire.
  • L’entrata in scena del protagonista (elementi esteriori e interiori che lo rendano vivo).
  • L’importanza dei personaggi minori.
  • Quanto è decisivo il finale.
  • Il dialogo: funzioni e naturalezza.
  • Dire, non dire, come dirlo.
  • Punto di vista: costante o variabile, unitario o plurale.

Calendario delle lezioni: 23-30/10/2018; 6-13-20-27/11/2018; 4-11/12/2018; 8-15-22-29/01/2019.

Costo iscrizione: 297 €. Si può seguire il corso anche online: qui maggiori informazioni.

 

Informazioni e iscrizioni:

www.artedelnarrare.com

artedelnarrare@gmail.com

349 3206832

 

Profilo degli insegnanti

Matteo B. Bianchi: Scrittore, autore di numerosi romanzi, tra cui Generations of love, Fermati tanto così, Esperimenti di felicità provvisoria (tutti Baldini & Castoldi), Apocalisse a domicilio, Sotto anestesia, Maria accanto. Ha partecipato alla trasmissione Dispenser di Radio 2 RAI, ed è stato coautore della trasmissione Very Victoria (MTV). È autore della commedia teatrale Bigodini.

Mariarosa Bricchi: Autrice di La lingua è un’orchestra (il Saggiatore), Manganelli e la Menzogna (Interlinea). Lunga esperienza alla Rizzoli, alla BUR ha ideato la collana “Scrittori Contemporanei Originals”. Scout negli Stati Uniti per Il Saggiatore. Alla Bruno Mondadori nel ruolo di direttore editoriale ha creato le collane “Presente storico”, dedicata a inchieste e reportage, e “SBM”, sulla saggistica di qualità.

Maurizio Cucchi: Nel 2005 per Mondadori è uscito il suo primo romanzo, Il male è nelle cose, seguito da La traversata di Milano. Molte le raccolte di poesie: Paradossalmente e con affanno (Einaudi), Il disperso, Le meraviglie dell’acqua (1980), Glenn (1982, Premio Viareggio), Il figurante (scelta di versi 1971-1985), Donna del gioco (1987), La luce del distacco (per il teatro, 1990), Poesia della fonte (1993, Premio Montale), L’ultimo. Esperienze professionali come informatore e dirigente industriale.

Giorgio Fontana: Scrittore, pubblica con Sellerio Per legge superiore, Morte di un uomo felice (Premio Campiello 2014), Un solo paradiso. Il suo romanzo d’esordio, Buoni propositi per l’anno nuovo (Mondadori), è seguito da Novalis (Marsilio). Con il reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Otto fermate nella città che cambia (Terre di Mezzo) è finalista al Premio Tondelli 2009. Nel 2011 pubblica per Zona il saggio La velocità del buio. Autore di articoli e saggi su “Il manifesto”, “Lo Straniero”, “Opendemocracy.net”, “Il primo amore”, “Berfrois”, “El Aleph”, “Wired”. Dal 2005 al 2010 è condirettore del pamphlet letterario “Eleanore Rigby”.

Bruna Miorelli: Giornalista culturale a Radio Popolare Milano. Ha curato le antologie di racconti Da un mondo all’altro, Racconta, Racconta due (tutte la Tartaruga edizioni). Ha curato inoltre la raccolta di saggi Millelibri (Oscar Mondadori), e Ciao Bella (Lupetti). Con Rosaria Guacci è autrice di Come scrivere (Zelig). Ha tenuto rubriche di recensioni letterarie per le riviste “Cuore” e “Linus”.

Marta Morazzoni: Autrice di romanzi e racconti. Nel 2018 ha ottenuto il Premio Campiello alla Carriera, nel 1997 il Premio Campiello per Il caso Courrier (Longanesi). Tra i suoi lavori di narrativa: La ragazza col turbante, Casa Materna, L’estuario, Una lezione di stile, Un incontro inatteso per il consigliere Goethe (tutti Longanesi), La città del desiderio, Amsterdam (Guanda), Una nota segreta (Longanesi), Il fuoco di Jeanne (Guanda).

Mauro Novelli: Docente di Letteratura italiana all’Università Statale di Milano. Autore di numerosi saggi su Delio Tessa, Carlo Porta, Andrea Camilleri, Piero Chiara. Suoi Il verismo in maschera, Il ponte vecchio, Divora il tuo cuore (Il Saggiatore). Ha collaborato alle riviste “Linea d’ombra”, “Tirature”, “Nuova antologia”, “Diario”. Fa parte della giuria letteraria del Premio Chiara e del Premio Manzoni.

Alessandro Robecchi: Scrittore, giornalista, autore di testi televisivi. È diventato autore di bestseller con la serie di gialli ambientati a Milano, protagonista Carlo Monterossi. Cinque i titoli, l’ultimo Follia maggiore (tutti Sellerio). Preceduti da Manu Chao. Música y libertad (Sperling & Kupfer) e Piovono pietre (Laterza). Scrive per “il Fatto Quotidiano”. È stato editorialista de “il manifesto”, caporedattore al settimanale satirico “Cuore”, critico musicale per “L’Unità” e ha collaborato al mensile di musica “Il mucchio selvaggio”. È uno degli autori delle trasmissioni di Maurizio Crozza. È stato direttore dei programmi a Radio Popolare, firmando per cinque anni una striscia satirica quotidiana, Piovono Pietre (premio Viareggio per la satira politica 2001).

Gianni Turchetta: Saggista e docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università Statale di Milano. Ha affiancato al lavoro di ricerca specialistica interventi di critica militante, cercando di unire critica formale, teoria della letteratura e critica sociologica. Ha curato L’opera completa di Vincenzo Consolo per i Meridiani Mondadori (2015, Premio Lions 2016) e edizioni di Campana, D’Annunzio, Pirandello. Ha pubblicato i volumi Dino Campana, biografia di un poeta (1985, 20033), Gabriele d’Annunzio (1990), La coazione al sublime (1993), Il punto di vista (1999), Critica, letteratura e società (2003) e molti saggi sulla letteratura dell’800-900 (fra gli altri, su Collodi, Salgari, Tozzi, Gadda, Moravia, Cassola, Fortini, Sciascia, Mastronardi, Testori, Consolo, Tadini, Elena Ferrante, Marcello Marchesi, la narrativa comica), sull’editoria e sui media. Ha inoltre tradotto dal francese (fra gli altri La schiuma dei giorni e Lo strappacuore di Boris Vian), dall’inglese e dal serbo-croato.

Hans Tuzzi: Autore di romanzi, saggi, biografie. Noto soprattutto come giallista ed esperto di storia del libro e del mercato antiquario. Il commissario Melis è protagonista di Il Maestro della Testa sfondata (2002), Perché Yellow non correrà (2003), Tre delitti un’estate (2005), La morte segue i magi (2009), Un posto sbagliato per morire (2011), La figlia più bella, Casta diva. I gialli sono pubblicati da Bollati Boringhieri. Altri libri fuori dal genere poliziesco Vanagloria e Morte di un magnate americano (Skira).

Corso avanzato di scrittura creativa 2018/19

PLATH
Sylvia Plath

 

CORSO AVANZATO DI SCRITTURA CREATIVA

Libreria Jaca Book, via Frua 11, Milano

da mercoledì 10 ottobre 2018, h 18.15

Insegnanti

Mauro Bersani, Mariarosa Bricchi, Maurizio Cucchi, Giorgio Fontana, Bruna Miorelli, Marta Morazzoni, Mauro Novelli, Silvano Piccardi, Gianni Turchetta, Hans Tuzzi

 

Argomenti delle lezioni

  • Personaggi monadi o crocevia di relazioni
  • Letteratura italiana e straniera a confronto (quali gli argomenti trascurati dalla nostra editoria).
  • Contaminazione tra romanzo e racconto (tipologie possibili per una raccolta di racconti)
  • Interazione tra personaggi (carattere, psicologia, dinamica sociale, passato, azione e reazione)
  • Raffronto tra due racconti: La breve vita felice di Francis Macomber di Hemingway e Pierrot di Maupassant.
  • Scrivere per il teatro
  • Che cosa sono i classici contemporanei (e come usarli per scrivere oggi)
  • La recensione (di film, romanzi, saggi)
  • Gergo, salti logici, silenzio, incoerenza: utilizzarli per dare naturalezza al dialogo
  • Climax e focalizzazione dell’idea (ravvivare un testo spento)
  • Italiano plurale: registri, livelli e varietà dell’italiano come risorsa per la scrittura
  • Alternare prosa contratta e prosa distesa

 

Calendario delle lezioni: 10-24-31/10/2018; 7-14-21-28/11/2018; 5-12/12/2018; 16-23-30/01/2019.

Costo iscrizione: 297 €. Si può seguire il corso anche online: qui maggiori informazioni.

 

Informazioni e iscrizioni:

www.artedelnarrare.com

artedelnarrare@gmail.com

349 3206832

 

Profilo degli insegnanti

Mauro Bersani: editor Einaudi dal 1991, responsabile della collana dei “Classici” e della “Bianca“ di Poesia. E’ autore del libro Gadda (Einaudi editore), e con Maria Braschi dell’antologia per le scuole superiori Viaggio nel ‘900 (Mondadori). Ha curato una plaquette fuori commercio di Roberto Cerati, Lettere a Giulio Einaudi e alla casa editrice. Per la Fondazione Corriere della Sera, ha curato il volume La critica letteraria e il Corriere della Sera. 1945-1992.

Mariarosa Bricchi: Autrice di La lingua è un’orchestra (il Saggiatore), Manganelli e la Menzogna (Interlinea). Lunga esperienza alla Rizzoli, alla BUR ha ideato la collana “Scrittori Contemporanei Originals”. Scout negli Stati Uniti per Il Saggiatore. Alla Bruno Mondadori nel ruolo di direttore editoriale ha creato le collane “Presente storico”, dedicata a inchieste e reportage, e “SBM”, sulla saggistica di qualità.

Maurizio Cucchi: Nel 2005 per Mondadori è uscito il suo primo romanzo, Il male è nelle cose, seguito da La traversata di Milano. Molte le raccolte di poesie: Paradossalmente e con affanno (Einaudi), Il disperso, Le meraviglie dell’acqua (1980), Glenn (1982, Premio Viareggio), Il figurante (scelta di versi 1971-1985), Donna del gioco (1987), La luce del distacco (per il teatro, 1990), Poesia della fonte (1993, Premio Montale), L’ultimo. Esperienze professionali come informatore e dirigente industriale.

Giorgio Fontana: Scrittore, pubblica con Sellerio Per legge superiore, Morte di un uomo felice (Premio Campiello 2014), Un solo paradiso. Il suo romanzo d’esordio, Buoni propositi per l’anno nuovo (Mondadori), è seguito da Novalis (Marsilio). Con il reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Otto fermate nella città che cambia (Terre di Mezzo) è finalista al Premio Tondelli 2009. Nel 2011 pubblica per Zona il saggio La velocità del buio. Autore di articoli e saggi su “Il manifesto”, “Lo Straniero”, “Opendemocracy.net”, “Il primo amore”, “Berfrois”, “El Aleph”, “Wired”. Dal 2005 al 2010 è condirettore del pamphlet letterario “Eleanore Rigby”.

Bruna Miorelli: Giornalista culturale a Radio Popolare Milano. Ha curato le antologie di racconti Da un mondo all’altro, Racconta, Racconta due (tutte la Tartaruga edizioni). Ha curato inoltre la raccolta di saggi Millelibri (Oscar Mondadori), e Ciao Bella (Lupetti). Con Rosaria Guacci è autrice di Come scrivere (Zelig). Ha tenuto rubriche di recensioni letterarie per le riviste “Cuore” e “Linus”.

Marta Morazzoni: Autrice di romanzi e racconti. Nel 2018 ha ottenuto il Premio Campiello alla Carriera, nel 1997 il Premio Campiello per Il caso Courrier (Longanesi). Tra i suoi lavori di narrativa: La ragazza col turbante, Casa Materna, L’estuario, Una lezione di stile, Un incontro inatteso per il consigliere Goethe (tutti Longanesi), La città del desiderio, Amsterdam (Guanda), Una nota segreta (Longanesi), Il fuoco di Jeanne (Guanda).

Mauro Novelli: Docente di Letteratura italiana all’Università Statale di Milano. Autore di numerosi saggi su Delio Tessa, Carlo Porta, Andrea Camilleri, Piero Chiara. Suoi Il verismo in maschera, Il ponte vecchio, Divora il tuo cuore (Il Saggiatore). Ha collaborato alle riviste “Linea d’ombra”, “Tirature”, “Nuova antologia”, “Diario”. Fa parte della giuria letteraria del Premio Chiara e del Premio Manzoni.

Silvano Piccardi: regista teatrale, attore, doppiatore, autore di testi per il teatro. Premio Enriquez 2011 per la regia di “Donna non rieducabile” di Stefano Massini, interpretata da Ottavia Piccolo, attrice che ha diretto in vari spettacoli dal 1991. Tra gli altri ha lavorato con il Piccolo Teatro, la Compagnia dei Giovani, la Comune di Dario Fo, il Nuovo Canzoniere Italiano, il Gruppo della Rocca. Ha realizzato spettacoli per il Teatro Filodrammatici e il Teatro Pierlombardo di Milano. Ha diretto il laboratorio teatrale dell’Università degli Studi di Milano, e collaborato con l’Università degli Studi di Bologna nei corsi di perfezionamento post-laurea.

Gianni Turchetta: Saggista e docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università Statale di Milano. Ha affiancato al lavoro di ricerca specialistica interventi di critica militante, cercando di unire critica formale, teoria della letteratura e critica sociologica. Ha curato L’opera completa di Vincenzo Consolo per i Meridiani Mondadori (2015, Premio Lions 2016) e edizioni di Campana, D’Annunzio, Pirandello. Ha pubblicato i volumi Dino Campana, biografia di un poeta (1985, 20033), Gabriele d’Annunzio (1990), La coazione al sublime (1993), Il punto di vista (1999), Critica, letteratura e società (2003) e molti saggi sulla letteratura dell’800-900 (fra gli altri, su Collodi, Salgari, Tozzi, Gadda, Moravia, Cassola, Fortini, Sciascia, Mastronardi, Testori, Consolo, Tadini, Elena Ferrante, Marcello Marchesi, la narrativa comica), sull’editoria e sui media. Ha inoltre tradotto dal francese (fra gli altri La schiuma dei giorni e Lo strappacuore di Boris Vian), dall’inglese e dal serbo-croato.

Hans Tuzzi: Autore di romanzi, saggi, biografie. Noto soprattutto come giallista ed esperto di storia del libro e del mercato antiquario. Il commissario Melis è protagonista di Il Maestro della Testa sfondata (2002), Perché Yellow non correrà (2003), Tre delitti un’estate (2005), La morte segue i magi (2009), Un posto sbagliato per morire (2011), La figlia più bella, Casta diva. I gialli sono pubblicati da Bollati Boringhieri. Altri libri fuori dal genere poliziesco Vanagloria e Morte di un magnate americano (Skira).

Corso di scrittura creativa online 2018: il programma delle lezioni

Insegnanti:
Matteo B. Bianchi, Mariarosa Bricchi, Maurizio Cucchi, Bruna Miorelli, Marta Morazzoni, Mauro Novelli, Alessandro Robecchi, Antonio Serra, Gianni Turchetta, Hans Tuzzi

 

Argomenti delle lezioni

  •  La trama e i suoi vincoli (partendo dal genere giallo).
  • La metafora.
  • Sensualità e voluttà nella letteratura erotica.
  • Tenere il lettore sulla corda.
  • Principali elementi compositivi: scene narrate, scene dialogate, descrizioni.
  • I poteri del narratore sui personaggi
  • Azione pensiero dialogo
  • Nodi narrativi da lasciare aperti
  • Trama: intrecciare più storie diverse
  • Email, SMS e tweet
  • Narrazione e realtà
  • Voci narranti e narratore provocatorio

CORSO AVANZATO DI SCRITTURA CREATIVA – PRIMAVERA 2018

IMG-20180108-WA0024

Vi aspettiamo mercoledì 28 febbraio 2018 con il nuovo Corso avanzato di scrittura creativa della scuola Arte del narrare. Le lezioni, della durata di due ore e composte da una parte teorica e una pratica, si svolgeranno ogni mercoledì a partire dalle 18:15 alla Libreria Jaca Book Città Possibile, via Frua 11, Milano.

Le 12 lezioni saranno affidate a questi insegnanti:

Matteo B. Bianchi, Mariarosa Bricchi, Maurizio Cucchi, Bruna Miorelli, Marta Morazzoni, Mauro Novelli, Alessandro Robecchi, Sara Sullam, Gianni Turchetta, Hans Tuzzi, Antonio Serra.

Argomenti delle lezioni:

  • Non utilizzare una sola forma di dialogo. Variarlo con il dialogo diretto, indiretto, e indiretto libero (ibrido delle altre due forme).
  • Dilazionare. La strategia ritardante che rimanda in là le risposte al lettore.
  • Similitudine e metafora semplice o a grappoli.
  • Quando la voce narrante è apertamente scorretta e provocatoria: punti di forza, limiti, errori.
  • Evitare il manierismo, dialoghi ingessati, descrizioni senza anima, dettagli precisi ma non autentici.
  • Sensualità, voluttà, voyeurismo.
  • Fare dei personaggi esseri irrisolti e contraddittori.
  • Simmetrie, interazioni di coppie, doppie coppie, a intreccio geometrico.
  • Pluralità di voci narrative (punti di forza e limiti). Personaggi che commentano altri personaggi.
  • La libertà di lasciare aperti alcuni nodi narrativi e fino a che punto.
  • Disarticolare la narrazione. Il romanzo a più voci dove il lettore deve lavorare attivamente sul non detto
  • Utilizzo di email, sms, Twitter. Fino a che punto?

 

Per informazioni ed iscrizioni:

 

CORSO BASE DI SCRITTURA CREATIVA – PRIMAVERA 2018

IMG-20180108-WA0025

Vi aspettiamo martedì 27 febbraio 2018 con il nuovo Corso base di scrittura creativa della scuola Arte del narrare. Le lezioni, della durata di due ore e composte da una parte teorica e una pratica, si svolgeranno ogni martedì a partire dalle 18:15 alla Libreria Popolare di via Tadino 18, Milano.

Le 12 lezioni saranno affidate a questi insegnanti:

Matteo B. Bianchi, Mariarosa Bricchi, Maurizio Cucchi, Bruna Miorelli, Marta Morazzoni, Mauro Novelli, Alessandro Robecchi, Sara Sullam, Gianni Turchetta, Hans Tuzzi.

Argomenti delle lezioni:

  • Principali elementi compositivi: scene narrate, scene dialogate, descrizioni.
  • Differenziare i personaggi. Evitare che i minori risultino comparse o macchiette.
  • Rapporto tra i personaggi: intimità, aggressività, distanza.
  • Vari tipi di voce narrante, e il narratore che scrive, ricorda, parla.
  • Struttura: unità di tempo e di luogo.
  • Struttura: piani narrativi lineari o complessi.
  • Dialogo: funzioni, gestualità, intonazione, modo di rivolgersi agli altri.
  • Strategie per tenere alta la tensione psicologica ed emozionale.
  • Come rendere le illusioni del personaggio.
  • Trama: intrecciare due o tre storie diverse.
  • Trama: i suoi vincoli (partendo dal genere giallo).

Queste le date del corso: 27 febbraio; 6, 13, 20, 27 marzo; 10, 24 aprile; 8, 15, 22, 29 maggio; 5 giugno.   

Per informazioni ed iscrizioni:

 

CORSO AVANZATO DI SCRITTURA CREATIVA

Alla Libreria Jaca Book Città Possibile di Milano, da mercoledì 11 ottobre è iniziato il nuovo ciclo di 12 lezioni del corso avanzato di scrittura creativa Arte del narrare.

Iscrivendoti adesso, potrai iniziare immediatamente a frequentare il modulo in corso, completando le 12 lezioni nel ciclo successivo, che inizierà a febbraio. I soci di Radio Popolare e della Libreria Popolare riceveranno uno sconto sul costo di iscrizione.

 

Il programma delle lezioni (h. 18:15):

11.10: Gianni Turchetta – Quando il protagonista o la voce narrante risultano scostanti, antipatici, e allontanano il lettore

18.10: Matteo B. Bianchi – Le diverse stesure del romanzo (cambiamenti di voce, prospettiva, struttura…)

25.10: Mariarosa Bricchi – Analisi del racconto “I delitti della rue Morgue” di Poe.

8.11: Sara Sullam – Quando l’oscurità di alcuni passaggi del testo è voluta e non accidentale

15.11: Bruna Miorelli – L’uso simultaneo di terza e prima persona per lo stesso personaggio (in James Joyce e Annie Ernaux)

22.11: Maurizio Cucchi – Richiami e utilizzo di diversi ambiti linguistici (citazioni letterarie, versi poetici, musica, arti visive, cinema)

29.11: Bruna Miorelli – Contaminazioni reciproche tra racconto e romanzo (cosa è arricchente e cosa va evitato)

10.1: Marta Morazzoni – Classici antichi e classici moderni

24.1: Mauro Novelli – Natura e paesaggi (inquietanti, sereni, in trasformazione, soggetti a degrado…)

31.1: Vincenzo Latronico – Il narratore inattendibile

7. 2: Hans Tuzzi – Dalla voce narrante scelta quale tono deriva? Ovvero, la voce che accompagna il lettore

14.2: Mariarosa Bricchi – Le lezioni che possiamo ricavare dagli scrittori d’avanguardia del primo Novecento

Per informazioni: artedelnarrare@gmail.com

CORSO BASE DI SCRITTURA CREATIVA

Alla Libreria Popolare di via Tadino 18 a Milano, da martedì 24 ottobre è iniziato il nuovo ciclo di 12 lezioni del corso base di scrittura creativa Arte del narrare.

Iscrivendoti adesso, potrai iniziare immediatamente a frequentare il modulo in corso, completando le 12 lezioni nel ciclo successivo, che inizierà a febbraio. I soci di Radio Popolare e della Libreria Popolare riceveranno uno sconto sul costo di iscrizione.

Il programma:

24 ottobre: Maurizio Cucchi – Inventare presente e futuro con frammenti del passato. Conoscere ciò che è stato scritto ieri per creare un linguaggio odierno

31 ottobre: Bruna Miorelli –  Trama a intreccio oppure serie di accadimenti?

7 novembre: Gianni Turchetta – Storie secondarie inserite nella trama principale. Accorgimenti e limiti

14 novembre: scrivere per fotogrammi esemplari (vedi E. Strout, Mi chiamo Lucy Barton)

21 novembre: Mariarosa Bricchi – Vari tipi di metafora

28 novembre: Alessandro Robecchi – Come rappresentare dal vivo (senza che prevalga la voce che racconta)

5 dicembre: Marta Morazzoni – Il racconto erotico, come evitare il pornografico

12 dicembre: Mauro Novelli – Aumento del ritmo nei diversi stili (dalle lezioni americane di Calvino al web)

9 gennaio: Matteo B. Bianchi – I luoghi che ci hanno segnato per sempre

16 gennaio: Bruna Miorelli – Guidare il lettore verso una meta

23 gennaio: Bruna Morelli – Tragedie contemporanee e testimonianza civile (sofferenze, conflitti bellici, oppressione di genere…). Tolleranza e compassione senza cadere nell’edificante

30 gennaio: Hans Tuzzi – Il buono, l’autore, il cattivo.

Per informazioni: artedelnarrare@gmail.com

 

I nostri insegnanti

La scuola di scrittura creativa Arte del narrare si avvale dell’esperienza di un nutrito gruppo di professionisti della parola:

Matteo B. Bianchi: Scrittore, autore di numerosi romanzi, tra cui Generations of love, Fermati tanto così, Esperimenti di felicità provvisoria (tutti Baldini & Castoldi), Apocalisse a domicilio (Fernandel). Ha partecipato alla trasmissione Dispenser di Radio 2 RAI, ed è stato coautore della trasmissione Very Victoria (MTV). Autore della commedia teatrale Bigodini.

Mariarosa Bricchi: Dopo una lunga esperienza alla Rizzoli, per BUR ha ideato la collana Scrittori Contemporanei Original. Scout negli Stati Uniti per Il Saggiatore. Alla Bruno Mondadori, dove ha ricoperto il ruolo di direttore editoriale, ha creato la collana Presente storico, dedicata a inchieste e reportage. Ha insegnato Linguistica italiana e tenuto corsi di editoria nelle Università di Pavia e Pisa.

Maurizio Cucchi: Nel 2005 per Mondadori è uscito il suo primo romanzo, Il male è nelle cose, seguito nel 2007 dalla sua seconda opera narrativa La traversata di Milano. Autore anche di numerose raccolte di poesie: Il disperso (1976; nuova ed. 1994), Le meraviglie dell’acqua (1980), Glenn (1982, Premio Viareggio), Il figurante (scelta di versi 1971-1985), Donna del gioco (1987), La luce del distacco (per il teatro, 1990), Poesia della fonte (1993, Premio Montale), L’ultimo.

Bruna Miorelli: Giornalista culturale a Radio Popolare di Milano. Ha curato le antologie di racconti Da un mondo all’altro, Racconta, Racconta due, tutte per la Tartaruga edizioni. Ha curato inoltre la raccolta di saggi Millelibri, Oscar Mondadori, e Ciao Bella, Lupetti. Con Rosaria Guacci è autrice di Come scrivere, Zelig. Ha tenuto rubriche di recensioni letterarie per le riviste “Cuore” e “Linus”.

Marta Morazzoni: Autrice di romanzi e racconti. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Campiello. La ragazza col turbante, Longanesi, è la raccolta di racconti dell’esordio, cui hanno fatto seguito Casa Materna, L’estuario, Il caso Courrier, Una lezione di stile, Un incontro inatteso per il consigliere Goethe, tutti Longanesi, La città del desiderio, Amsterdam, Guanda, Una notte segreta, Longanesi.

Mauro Novelli: Docente di Letteratura italiana all’Università Statale di Milano. Autore di numerosi saggi su Delio Tessa, Carlo Porta, Andrea Camilleri, Piero Chiara. Ha collaborato a “Linea d’ombra”, “Tirature”, “Nuova antologia”, “Diario”. Fa parte della giuria letteraria del Premio Chiara e del Premio Manzoni.

Alessandro Robecchi: Con la serie di gialli pubblicati da Sellerio è diventato scrittore di best sellers. Torto marcio, Di rabbia e di vento, Questa non è una canzone, Dove sei stanotte, sono i primi quattro romanzi della serie, d’ambientazione milanese. Autore di testi satirici, collabora alle trasmissioni televisive di Maurizio Crozza, ha lavorato alla rivista “Cuore”, è editorialista de “il manifesto”, scrive su “il Fatto quotidiano”.

Sara Sullam: Docente di letteratura inglese all’Università Statale di Milano. Fra i suoi campi di ricerca, il modernismo inglese, la teoria del romanzo nel Novecento e la ricezione della letteratura inglese novecentesca nell’Italia del dopoguerra. Traduttrice e lettrice di narrativa per diversi editori italiani. Tra le sue varie traduzioni: Joan Didion, Nel paese del Re pescatore, Carocci. Collabora a “Tirature”.

Gianni Turchetta: Saggista e docente di letteratura italiana all’Università Statale di Milano. Autore di Dino Campana, biografia di un poeta, Feltrinelli, Critica, letteratura e società, Carocci, Il punto di vista, Laterza, Io quelli che sbadigliano li ammazzerei, CUEM.

Hans Tuzzi: Autore di romanzi, saggi, biografie. Noto soprattutto come giallista ed esperto della storia del libro e del mercato antiquario. Il commissario Melis è protagonista di Il Maestro della Testa sfondata (2002), Perché Yellow non correrà (2003), Tre delitti un’estate (2005), La morte segue i magi (2009), L’ora incerta fra il cane e il lupo (2010), Un posto sbagliato per morire (2011), La figlia più bella. I gialli sono pubblicati da Bollati Boringhieri. Altri suoi libri fuori dal genere poliziesco: Vanagloria e Morte di un magnate americano.

 

I nostri corsi di scrittura creativa a Milano

I nostri corsi di scrittura creativa si tengono alla Libreria Popolare di via Tadino, e alla Libreria Jaca Book Città Possibili di via Frua, a Milano.

I due cicli (corso base e corso avanzato) sono composti da 12 lezioni pratico-teoriche, al costo di 297,- € ciascuno. I nuovo ciclo di lezioni della primavera 2018 inizieranno martedì 27 e mercoledì 28 febbraio, alle 18:15 e avranno la durata di due ore ciascuna.

Una parte della lezione è costituita dall’intervento del docente sull’argomento in programma, la seconda è dedicata alla lettura e al commento degli scritti realizzati dagli allievi durante la settimana. Settimanalmente consegnerete agli insegnanti il vostro nuovo testo, che vi verrà restituito all’incontro successivo con la revisione e consigli per la riscrittura.

I docenti del corso sono persone che lavorano costantemente con la scrittura.

  •  Scrittori: Alessandro Robecchi, Marta Morazzoni, Hans Tuzzi, Maurizio Cucchi, Matteo B. Bianchi.
  • Editor: Mariarosa Bricchi, Bruna Morelli.
  • Docenti universitari di letteratura: Gianni Turchetta, Mauro Novelli, Sara Sullam.

 

Ecco alcuni degli argomenti approfonditi durante le lezioni:

La creazione del personaggio: come renderlo unico ed evitare il generico. Protagonista e personaggi secondari. Il dialogo, che sia essenziale, faccia procedere la storia, disegni la psicologia, il livello culturale, l’appartenenza sociale, la visione di chi pronuncia la battuta.

Importanza dell’attacco e del finale: Fabula e intreccio (vari tipi di trama). Lo straordinario apporto della struttura (architettura del testo). Scegliere la voce narrante e il punto di vista più opportuni. Il tono, la voce, il ritmo. Scrivere in prima o in terza persona. Utilizzo del flashback e del flashforward. I tempi verbali e i piani temporali.

Svolte, colpi di scena, finali a sorpresa: L’apporto del conflitto e della violenza (anche fuori dal genere giallo).

E ancora: il “gancio” che prende il lettore e lo porta con sé, la suspense che tiene sveglia l’attenzione; l’importanza dell’osservazione in chi scrive: la vivezza dei dettagli; l’ambientazione naturale, urbana, familiare, sociale e storica; i generi letterari…

 

Durante il corso particolare attenzione viene dedicata all’individuazione degli errori da evitare. Decisivo individuare le trappole in cui è facile cadere e gli ostacoli da superare:

Prima cosa da eliminare, la sciatteria. Gli stili possono essere i più diversi, da quello alto a quello vicino al parlato, ma la pagina va curata parola per parola, consapevoli che scrivere vuol dire innanzitutto riscrivere. Una spia dell’atteggiamento sciatto e noncurante è la quantità di ripetizioni di uno stesso vocabolo o di un concetto. La ripetizione è accettabile solo se programmata e voluta: se invece ci è scappata per scarsa attenzione è meglio ripulire lo scritto.

Evitare i luoghi comuni, intesi come opinioni dell’autore e come espressione dei personaggi. Con una sola eccezione: il luogo comune utilizzato come satira. Individuare le frasi fatte e logore e toglierle o trasformarle per renderle vive. Fare attenzione al sentimentalismo, inteso come resa scadente dei sentimenti.

Le emozioni è bene che vengano rappresentare, senza scorciatoie, approcci troppo diretti (“telefonate” si dice in gergo) e frasi scontate. Similitudini e metafore devono essere fresche, personali, in linea con il tipo di scrittura adottato.

 

Per informazioni e iscrizioni: